URBINO – Alessandro Preziosi a teatro con ““RAFFAELLO. UNA VITA FELICE”

URBINO - Alessandro Preziosi a teatro con "“RAFFAELLO. UNA VITA FELICE”

Urbino – Uno degli appuntamenti in programma a teatro nell’ambito delle celebrazioni per il Cinquecentenario di Raffaello Sanzio è il recital “RAFFAELLO. UNA VITA FELICE”, con ALESSANDRO PREZIOSI su  testo di Antonio Forcellino. La situazione generale non permette, in questo momento, di indicare una data precisa per lo spettacolo al Teatro Sanzio, ma vi terremo informati sulle prossime evoluzioni.

 Fra i volti più amati dello spettacolo italiano, talento poliedrico che si divide tra teatro, cinema e televisione, Alessandro Preziosi ha costruito con grande sensibilità artistica un percorso nell’affascinante biografia di Raffaello, a partire dal libro di Antonio Forcellino, Raffaello. Una vita felice.

“Seppe dipingere le Madonne più belle del mondo perché sapeva dipingere le donne più sensuali del mondo, o viceversa? Raffaello. Una vita felice, ovvero: come scrivere una biografia”. Questo il commento di Antonio D’Orrico, critico letterario del “Corriere della Sera”, al libro di Antonio Forcellino su cui è costruito il recital teatrale con Alessandro Preziosi. Merito principale del volume è di mettere in crisi la leggenda del tormento e della disperazione che ruota attorno alla figura dell’artista. Raffaello smonta impietosamente ogni traccia di questo mito romantico e dimostra al contrario che proprio la felicità piena e l’appagamento delle pulsioni possono dare luogo al raggiungimento dei massimi vertici della creatività.

Preziosi, che in passato si era cimentato altre volte con opere di alto contenuto biografico, ripercorre la fulminante parabola di Raffaello attraverso testimonianze e documenti; anche grazie a una lettura esperta e approfondita delle sue opere, l’attore fa emergere soprattutto i momenti che riguardano il periodo giovanile di Raffaello e il suo legame con Urbino.

Lo spettacolo è organizzato dal Comune di Urbino e AMAT in occasione delle Celebrazioni Raffaello 2020.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *