URBINO – Il 12 febbraio a teatro si celebra “Il Giorno del Ricordo”

URBINO - Il 12 febbraio a teatro si celebra "Il Giorno del Ricordo"

Mercoledì 12 febbraio la città di Urbino celebra il “Giorno del ricordo2020 con una manifestazione che si terrà al Teatro Sanzio a partire dalle 11.00.  Anche in questa occasione, come già avvenuto per la Giornata della Memoria, grandi protagonisti saranno gli studenti delle scuole della città, che proporranno brani musicali, filmati, immagini, letture e riflessioni per ricordare le tristi vicende che si sono verificate in varie zone del confine orientale italiano, fra il 1943 e il 1947, anno in cui furono firmati i trattati di Pace di Parigi.  Ad aprire la mattina sarà una conferenza del prof. Alessandro Quadretti, che parlerà sul tema “La strage di Vergarolla a Pola del 18 agosto 1946”.  L’iniziativa è stata possibile grazie alla stretta collaborazione fra l’Amministrazione Comunale e tutti gli Istituti scolastici di Urbino.

Il programma  della mattinata del 12 febbraio sarà intenso e vivace, con musiche, parole, testi scritti e immagini. Ai ragazzi dell’Istituto Comprensivo “P. Volponi” saranno affidate due brevi esecuzioni musicali, che faranno da introduzione e da chiusura della manifestazione. Il prof. Alessandro Quadretti svolgerà una conferenza della curata di circa 30 minuti, che con l’ausilio di immagini avrà il compito di inquadrare il tema dal punto di vista storico e geopolitico. La conferenza riguarderà l’importanza storica della “Strage di Vergarolla” del 18 agosto 1946 a Pola, avvenuta pochi mesi prima del grande esodo da Istria, Fiume e Dalmazia. Il docente utilizzerà immagini tratte da un proprio documentario sulla vicenda e arricchirà il racconto con riferimenti alla storia della propria famiglia, dato che il padre del prof. Quadretti era un esule da Pola.

A seguire, gli studenti si alterneranno sul palcoscenico per presentare video, letture e testimonianze, sulla base del lavoro svolto in classe assieme ai rispettivi insegnanti.   I vari contributi coinvolgeranno il Liceo Artistico “Scuola del Libro”, il Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “Laurana – Baldi”, l’IC “P. Volponi”, l’ IC “G. Pascoli”, l’ ITIS  “E. Mattei” e l’IIS “Raffaello” .

Nel foyer del Teatro Sanzio il Liceo Artistico “Scuola del Libro” allestirà una piccola mostra e produrrà un’installazione su cui i presenti  potranno lasciare messaggi, pensieri e riflessioni.

Con la legge n. 92 del 30 marzo 2004, il Parlamento italiano ha ufficialmente riconosciuto il 10 febbraio quale “Giorno del Ricordo”, con l’obiettivo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *