A Urbino il 7 giugno un convegno per ricordare il progettista grafico Albe Steiner

A Urbino il 7 giugno un convegno per ricordare il progettista grafico Albe Steiner

Grafica e segnaletica in un centro storico 1969-2019.

A Urbino il prossimo  7 giugno un convegno  per ricordare il grande lavoro del progettista grafico Albe Steiner. 

Nell’anno accademico 1968/1969, il progettista grafico Albe Steiner, assieme agli studenti dello CSAG di Urbino (Corso Superiore per le Arti Grafiche) sviluppa un progetto coordinato per la città che include un nuovo logotipo, la segnaletica per il centro storico e un giornale locale. Il progetto ha un’eco importante e un merito conclamato: quello di introdurre in Italia un ambito progettuale già praticato a livello internazionale. Un’altra valenza del progetto è quella di identificare questa pratica a una dimensione locale. Non si tratta però soltanto di una questione di scala, ma soprattutto del coinvolgimento del progettista della comunicazione nei processi decisionali locali. Steiner collabora con il rettore dell’Università Carlo Bo, con l’architetto Giancarlo De Carlo e con l’amministrazione, prefigurando la possibilità, per un numero di professionisti, di lavorare per le città e i centri storici d’Italia.

I risultati del progetto saranno inclusi nella XIV Triennale di Milano, curata da De Carlo nel 1968 dal titolo “Il Grande Numero”. I lavori verranno interrotti il giorno stesso dell’apertura in un clima di contestazioni generali e la mostra dello CSAG Grafica e segnaletica in un centro storico verrà riallestita l’anno successivo negli spazi del Palazzo Ducale di Urbino.

L’eredità di Steiner è un aspetto cardine per la visione del progetto di comunicazione portata avanti da ISIA Urbino, come dimostrano numerosi progetti realizzati negli anni per il pubblico con partner privati e istituzionali.

L’anniversario dei cinquant’anni del progetto di Steiner per la città offre l’occasione per attualizzare la tematica in un contesto mutato, sia per quanto riguarda l’evoluzione della disciplina del progetto di comunicazione, sia per la complessità del vivere quotidiano e, in particolare, delle emergenze che vivono i centri storici, sotto la pressione di spinte diverse e contrarie, dalla conservazione alla promozione, dalla valorizzazione all’attivazione.

Il convegno Grafica e segnaletica per un centro storico 1969-2019, affronterà una serie d’interrogativi che riguardano l’abitare i centri storici oggi e il ruolo che il progetto di comunicazione può avere in sinergia con altre competenze e attori in ambito locale. Se da un lato il progetto di comunicazione gioca un ruolo fondamentale per quanto riguarda la leggibilità e la fruibilità di luoghi e servizi, dall’altro esso dispone anche degli strumenti utili alla progettazione di strategie di sviluppo culturale e di attivazione delle comunità locali.

Interverranno: Ruedi Baur, Elisabetta Fabbri, Alberto Falasconi, Marco Ferrari, Jean-Michel Galley, Jean-Pierre Grunfeld, Antonio Mugnai, Marco Tortoioli Ricci, Anna Steiner.

Il convegno è organizzato da ISIA Urbino in collaborazione con Rotary Club Urbino a cura del direttore ISIA Jonathan Pierini. Con il patrocinio del Comune di Urbino, Provincia di Pesaro e Urbino, Consiglio Regionale Assemblea legislativa delle Marche, AIAP Associazione italiana design della comunicazione visiva, AGI Alliance Graphique Internationale.

 

Inizio lavori ore 9.00.
Per tutta la durata del convegno ci si potrà avvalere della traduzione simultanea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *